International Jazz Day a Mestre: Sissoko & Salis Duo

Città di Venezia, Cultura Venezia, Centro Culturale Candiani, Teatro Toniolo, Hybrid Music e Caligola
presentano
INTERNATIONAL JAZZ DAY
Mestre (Ve), 30 aprile 2021

concerti in streaming gratuito sul canale YouTube Cultura Venezia

Piazzetta Malipiero, ore 19:00
BABA SISSOKO & ANTONELLO SALIS
Baba Sissoko (voce, n’goni, tama, percussioni)
Antonello Salis (tastiere, fisarmonica)
in streaming anche sulla pagina Facebook del Teatro Toniolo

Auditorium del Centro Candiani, ore 21:30
PIANO DUETS
Paolo Vianello (pianoforte) e Marco Ponchiroli (pianoforte)
dialogano con
Marco Castelli (sax tenore e soprano), Luca Zennaro (chitarra elettrica), Michele Polga (sax tenore)
in streaming anche sulla pagina Facebook del Centro Culturale Candiani

BABA SISSOKO & ANTONELLO SALIS
Baba Sissoko (voce, ngoni, tama, percussioni)
Antonello Salis (tastiere, fisarmonica)

Nato nel 2013 come trio con la partecipazione del leggendario Don Moye, già componente dell’Art Ensemble of Chicago (l’unico loro disco, «Jazz (R)evolution», risale al 2015), il duo formato da Baba Sissoko ed Antonello Salis è rimasto in vita anche dopo la defezione del batterista neroamericano, avvenuta nel 2016. Assistere ad un loro concerto è ogni volta un’esperienza unica ed emozionante. Nella loro esibizione, quasi sempre “senza rete”, i ritmi tradizionali africani e l’improvvisazione jazz si fondono in uno spettacolo pirotecnico e pieno di energia creativa.
Baba Sissoko, africano del Mali, classe 1963, da anni trasferitosi nel nostro paese (si definisce scherzosamente “afro–calabrese”), è discendente da un’importante famiglia di Griot, figure erranti che detengono e tramandano il sapere, la tradizione, la storia e la cultura locale. Il suo stile è molto particolare, poiché riesce a fondere, in modo decisamente originale, le melodie ed i ritmi propri della tradizione africana con le sonorità e le armonie di musiche americane come blues e jazz. Ha alle spalle prestigiose collaborazioni, da Dee Dee Bridgewater a Roberto Fonseca, dall’Art Ensemble of Chicago a Omar Sosa, ma è allo stesso tempo protagonista di sempre nuovi progetti originali.
Antonello Salis, classe 1950, pianista e fisarmonicista sardo trasferitosi nel 1975 a Roma, è fin dalla seconda metà degli anni ’70 uno dei più jazzisti italiani più personali e creativi: ha fondato il trio Cadmo, ha suonato con Lester Bowie e Paolo Fresu, alternando sempre numerose ed interessanti collaborazioni ad esibizioni di piano solo. Salis, che suona ad orecchio,¬ è per molti versi il più “fisico” ed africano dei jazzisti italiani. Forse per questo l’incontro con il musicista africano Baba Sissoko appare ancor oggi fra i più riusciti dei molti di cui è stato protagonista, in grado di riservare ogni volta sorprese, non solo al pubblico, ma agli stessi musicisti.

concerto effettuato in presenza di pubblico con capienza massima di 100 posti, nel rispetto delle nuove normative anti-Covid (per informazioni scrivere a: attivitaculturali@comune.venezia.it o recarsi alla biglietteria del Teatro Toniolo negli orari di apertura); entrata degli spettatori (con mascherina, da tenere anche durante il concerto) a partire alle 18:30 (ingresso del Toniolo)

in streaming gratuito su:
canale YouTube
CulturaVenezia
Pagina Facebook
Teatro Toniolo

 

Share this article

 

News&Events

aprile: 2021
L M M G V S D
« mar   giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930