Torna Mirano Oltre, 11^ edizione, nel Parco di Villa Belvedere

Comune di Mirano, Assessorato alla Cultura, e Caligola Circolo Culturale
con il contributo di Fondazione Riviera Miranese
con la collaborazione di Libreria Ubik Mirano ed Associazione Buon Vento

MIRANO OLTRE 2020
libri & musica
undicesima edizione
a Giuliano Benetti

giovedì 16 luglio
MASSIMO CARLOTTO
Pensione Lisbona
Massimo Carlotto (voce narrante), Maurizio Camardi (sassofoni e duduk), Sergio Marchesini (fisarmonica)
tratto da “La signora del martedì” (edizioni E/O, 2020), di Massimo Carlotto

giovedì 23 luglio
TIZIANO SCARPA
La penultima magia (Einaudi, 2020)
MASSIMO DONA’ TRIO
Massimo Donà (tromba), Michele Polga (sax tenore), Davide Ragazzoni (batteria)

Giovedì 30 luglio
FRANCESCO VIDOTTO
Il cervo e il bambino (Minerva Edizioni, 2020)
ROBERTO DE NITTIS DADA TRIO
Roberto De Nittis (toy piano, mini hammond, melodica), Zoe Pia (clarinetto, saxoflute, flauto a coulisse, clarinetto piccolo), Marcello Benetti (batteria e percussioni giocattolo)

MIRANO (VE), Parco di Villa Belvedere
inizio ore 21:15
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino all’esaurimento dei posti disponibili (180)
in caso di pioggia gli spettacoli verranno recuperati il giorno successivo (venerdì)
Prenotazioni:
Ufficio Cultura Comune di Mirano
tel. 041.431028 (solo la mattina, dal lunedì al venerdì), cultura.turismo.sport@comune.mirano.ve.it
Libreria Ubik, P.za Martiri della Libertà 12, Mirano (giorni di chiusura martedì e domenica)
tel. 041.4355707, mirano@ubiklibri.it,
Informazioni:
Caligola, tel. 335.6101053, info@caligola.it
https://www.facebook.com/caligolamusic/
https://www.facebook.com/MiranoOltre/

Giunge con questa all’undicesima edizione Mirano Oltre, rassegna promossa da Comune di Mirano e associazione Caligola, con il contributo di Fondazione Riviera Miranese e la collaborazione di Libreria UBIK di Mirano ed associazione Buon Vento. È stato compiuto questa volta una sorta di miracolo, dopo che una primavera funestata dall’epidemia del coronavirus sembrava lasciarci davvero poche speranze di realizzarla.
Dobbiamo ringraziare per questo sia l’amministrazione comunale miranese che, sfidando protocolli molto rigidi e una comprensibile preoccupazione, ha fatto di tutto perché la storica manifestazione non venisse cancellata, sia gli scrittori ed i musicisti che hanno accettato il nostro invito senza esitare un solo istante, con grande ed inaspettata disponibilità.
Mirano Oltre, rassegna ideata e realizzata nel 2009 da Giuliano Benetti, scomparso nel 2012 ed a cui ora è dedicata, continua a tener fede alle scelte artistiche effettuate nelle sue ultime edizioni, proponendo reading di scrittori affiancati da musicisti, per lo più improvvisatori. Si tratta quasi sempre di incontri inediti ma mai banali, davvero “senza rete”, dove la musica viene messa sullo stesso piano della parola.

Una parziale eccezione è costituita dalla serata inaugurale del 16 luglio, che propone uno spettacolo già confezionato, ovvero il nuovo attesissimo lavoro di Massimo Carlotto, “Pensione Lisbona”, tratto dal suo ultimo romanzo, “La signora del martedì” (edizioni E/O 2020). Qui la sua narrazione trova sostegno nella musica eseguita dal vivo dal fedele plurisassofonista Maurizio Camardi e dal fisarmonicista Sergio Marchesini. Carlotto aveva già partecipato nel 2011 alla terza edizione della rassegna miranese.

Si prosegue quindi giovedì 23 luglio con un altro gradito ritorno, quello dello scrittore veneziano Tiziano Scarpa (a Mirano nel 2009 con “Stabat Mater”, vincitore del Premio Strega), che presenta “La penultima magia” (Einaudi 2020), romanzo uscito proprio in questi giorni, affiancato nell’occasione dal trombettista-filosofo Massimo Donà, con cui ha già dialogato in passato. Donà ha da poco pubblicato il suo ottavo album da leader, “Iperboliche distanze” (musiche su testi di Andrea Emo) in cui sono presenti, fra gli altri, anche i due musicisti che suonano con lui a Mirano, il sassofonista Michele Polga ed il batterista Davide Ragazzoni.

Giovedì 30 luglio farà invece la sua prima apparizione a Mirano Oltre Francesco Vidotto, “scrittore di libri di montagna”, com’è stato definito (è trevigiano ma vive a Tai di Cadore). Dopo alcuni romanzi di successo Vidotto ha pubblicato quest’anno per Minerva il racconto “Il cervo e il bambino”. Al suo fianco ci sarà il tastierista Roberto De Nittis, premiato come miglior nuovo talento italiano 2019 dalla prestigiosa rivista Musica Jazz, grazie al disco “Dada”, intriso di ironia e divertimento, in cui i musicisti coinvolti usano soltanto strumenti giocattolo. Completano la formazione, ridotta per l’occasione a trio (nell’album De Nittis guida un ottetto), la clarinettista sarda Zoe Pia, sua compagna, ed il batterista miranese Marcello Benetti, da qualche anno stabilitosi a New Orleans.

Share this article

 

News&Events

luglio: 2020
L M M G V S D
« mag    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031