IN VIAGGIO ALLE RADICI DELLA MUSICA AFROAMERICANA

CANDIANI GROOVE 2018

PAOLO BOTTI & LA FABBRICA DEI BOTTI
“Lomax lives!”
Paolo Botti (viola, banjo, dobro), Luca Calabrese (tromba), Tony Cattano (trombone),
Dimitri Grechi Espinoza (sax alto), Edoardo Marraffa (sax tenore), Mariangela Tandoi (fisarmonica),
Enrico Terragnoli (chitarra, banjo), Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso, voce), Zeno De Rossi (batteria).

Domenica 21 gennaio, ore 18.00
Mestre (Ve), auditorium Centro Culturale Candiani
Piazzale L.Candiani 7, 4° piano (info e biglietteria, tel. 041.2386126)

ingresso unico : intero 10 euro, ridotto 7 euro
(riduzioni per Candiani Card, Cinemapiù, IMG Card, soci Caligola, studenti)
ridotto speciale per giovani fino a 29 anni (posti limitati) 3 euro

Questo largo ensemble, un nonetto, si cimenterà in una suggestiva produzione, con nuovi arrangiamenti di parte delle musiche che Paolo Botti aveva già inserito nell’album “The Lomax Tapes”, registrato con formazioni che andavano dal duo al sestetto, uscito nel 2015 come allegato alla rivista Musica Jazz e dedicato ad Alan Lomax, in occasione del centenario della nascita.
L’etnomusicologo e produttore discografico americano ha svolto per decenni un importante lavoro di documentazione per la Library of Congress, iniziando con registrazioni raccolte sul campo insieme al padre negli anni ’30 nel sud degli Stati Uniti, e proseguendo prima in altre aree dell’America, quindi in Spagna, Gran Bretagna ed anche in Italia, fra il 1953 e 1954, con l’etnomusicologo Diego Carpitella. Senza la sua lungimiranza, molte di quelle musiche tradizionali, se non fossero state documentate e salvate, sarebbero potute scomparire nel giro di poco tempo, travolte dalla modernizzazione e dall’omologazione culturale.
A due anni di distanza Paolo Botti si è rimesso sulle tracce di Lomax, lungo strade polverose che dal Mississippi e dai monti Appalachi conducono, attraverso i Caraibi, fino alla Spagna, all’Irlanda ed all’Italia, incontrando figure mitiche come Woody Guthrie, Muddy Waters, Jerry Roll Morton, ma anche oscuri suonatori di banjo appalachiani, misteriosi violinisti irlandesi o dimenticati minatori siciliani … Lungo questo percorso ha riscoperto sonorità passate e le ha fatte sue per riproporle oggi in forma nuova ed inaspettata. Il settetto, che aveva registrato sempre nel 2015 il disco “La Fabbrica dei Botti” si è quindi allargato, diventando un ancor più accattivante nonetto.
Paolo Botti, romano di nascita ma milanese d’adozione, jazzista affascinato dal blues, farà quindi eseguire dalla Fabbrica parte dei brani dell’album pubblicato per Musica Jazz, adattandoli con arrangiamenti originali alla particolare composizione strumentale del nuovo gruppo. Il Candiani ospiterà così, ancora una volta, un concerto che verrà registrato per un possibile nuovo disco, com’era già successo nell’ottobre del 2015 per “Multikulti” (omaggio a Don Cherry) di Cristiano Calcagnile, album che ha fatto molto parlare di sé negli ultimi due anni.

INFORMAZIONI : biglietti in vendita presso la biglietteria del Centro Culturale Candiani, e online sui siti www.biglietto.it, www.culturavenezia.it/candiani; diritto di prevendita 1 euro. Orari di biglietteria: martedì e giovedì 10.00–12.00, 16.00–18.00; mercoledì e venerdì 10.00–12.00; sabato 16.00–20.00; in occasione dei concerti da 2 ore prima dell’inizio, presso il Centro, tel. 041.2386126, candiani@comune.venezia.it; info@caligola.it; Caligola cell. 335.6101053 / 349.3534033, facebook.com/Centro.Culturale.Candiani, facebook.com/caligolamusic

Share this article

 

News&Events

gennaio: 2018
L M M G V S D
« dic   feb »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031