1985/1992

...dal 1985 al 1992...

LA GRANDE STAGIONE DEL JAZZ (1985–1992)

Si consolida, dopo il 1984, la collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Venezia. Le stagioni jazz organizzate al Toniolo hanno risonanza nazionale e la programmazione del teatro mestrino è conosciuta ed apprezzata in tutta Italia. Passano a Mestre, fra il 1984 ed il 1990, Lester Bowie con diverse formazioni, l’Art Ensemble of Chicago su tutte, Don Cherry ed Elvin Jones, Dizzy Gillespie e Chick Corea, John McLaughlin ed Archie Shepp, Sam Rivers e Dollar Brand, Sarah Vaughan e Max Roach, Martial Solal e Stephane Grappelli, Enrico Rava e Michel Petrucciani, Ornette Coleman e Sonny Rollins, Tony Williams e Wayne Shorter (prima tournée del dopo-Weather, e concerto in esclusiva italiana), Art Blakey e Jim Hall, Lee Konitz e Steve Lacy, Kenny Drew e Airto Moreira, l’allora giovanissima Cassandra Wilson. Parliamo, in tutti questi casi, di maestri indiscussi della musica afroamericana, molto spesso di vere e proprie leggende musicali viventi. Mestre diventa così, in pochissimi anni, una delle piazze più importanti della programmazione jazzistica nazionale.

 

Le stagioni jazz organizzate al Toniolo hanno risonanza nazionale e la programmazione del teatro mestrino è conosciuta ed apprezzata in tutta Italia.

 

 

 

 

 

 

Una rassegna viene dedicata al jazz transalpino, “Jazzitè”, nel bicentenario della rivoluzione francese (1789-1989), e si svolge fra Venezia e Mestre, occupando i teatri (sia il Toniolo che il Goldoni) e i clubs. Vi suonano, fra gli altri, Stephane Grappelli, Martial Solal, Michel Portal e Michel Petrucciani. Nel 1988 Caligola organizza un memorabile concerto di Miles Davis – che aveva proposto solo due anni prima, nel luglio 1986, a Malcontenta di Mira – al Teatro La Fenice, all’interno delle manifestazioni promosse per il Carnevale dall’ente lirico veneziano.

Ma l’associazione non è attiva soltanto nel comune veneziano. Promuove durante questo periodo infatti, tutte le estati, un appuntamento con il jazz d’autore anche a Pieve di Soligo, in provincia di Treviso. Nel giardino di Villa Brandolini passano a cavallo fra gli anni ’80 e ’90 jazzisti del calibro di Charlie Haden e Betty Carter, Mingus Dinasty e Bill Frisell, Steps Ahead e Dave Holland.

Nel 1988 Caligola organizza un memorabile concerto di Miles Davis – che aveva proposto solo due anni prima, nel luglio 1986, a Malcontenta di Mira – al Teatro La Fenice, all’interno delle manifestazioni promosse per il Carnevale dall’ente lirico veneziano.

 

 

 

 

 

 

 

C’è anche una parentesi padovana, fra il 1991 ed il 1992. Durante questo biennio Caligola organizza a Padova delle stagioni di jazz molto importanti, che hanno fra i loro protagonisti jazzisti del calibro di Jack DeJohnette ed Elvin Jones, Joe Lovano e Paul Bley, John Scofield e Paul Motian, Freddie Hubbard e Kenny Wheeler, Ralph Towner e Sun Ra, Jan Garbarek e Gerry Mulligan, registrando con questi ultimi due artisti altrettanti “tutto esaurito” nel capiente (poi chiuso e destinato ad altra attività commerciale) Cinema–Teatro Supercinema, con più di mille spettatori paganti a concerto.

 

DOVE ACQUISTARE

STORE ONLINE:
Caligola & Gutenberg Shop

Distribuzione esclusiva
per l’Italia e l’estero
I.R.D. SRL

Lo scarico digitale del nostro catalogo è possibile sul sito
iTunes