Le "possibili" (e raffinate) canzoni musicali di Alberto Bettin

Associazione Culturale Spazio Aereo
Caligola Music

ALBERTO BETTIN & Gli Implacabili
Alberto Bettin (voce, pianoforte, composizioni)
Alvise Forcellini (chitarre)
Salvatore Pinello (contrabbasso, basso elettrico)
Niccolò Romanin (batteria, percussioni)

concerto di presentazione del disco
“L’impossibile l’imprevedibile” (Gutenberg 3014, by Caligola)

ARGO 16 (ex-Spazio Aereo)
c/o VEGA, Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia
Marghera (Venezia), Via delle Industrie, 27/5
domenica 26 novembre, inizio ore 20:00
contributo responsabile Euro 5 (ingresso riservato ai soci Arci)

Opera prima del cantautore veneziano Alberto Bettin, classe 1980, “L’impossibile l’imprevedibile”, pubblicato dalla nostra etichetta Gutenberg Music con il numero di catalogo 3014, verrà presentato domenica 26 novembre all’Argo 16 (ex-Spazio Aereo) del VEGA, a Marghera. Alberto Bettin ha compiuto regolari studi di pianoforte classico al Conservatorio Benedetto Marcello, diplomandosi con il massimo dei voti e, dopo essersi laureato in Filosofia, sempre a Venezia, ha iniziato ad approfondire lo studio del jazz, diplomandosi sotto la guida del pianista Paolo Birro al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza. E’ stato ancora protagonista di stimolanti esperienze nel campo dell’avanguardia e della musica improvvisata, ma dal 2013 decide di dedicarsi in modo sempre più intenso e continuo alla canzone d’autore, amore che sin da ragazzo aveva sempre coltivato, spesso segretamente.
Fa così tesoro dei suoi autori di riferimento (su tutti Paolo Conte, Ivano Fossati, Lucio Dalla e Franco Battiato), senza dimenticare né gli studi di linguistica – è insegnante di italiano avanzato per stranieri, in un Istituto linguistico veneziano – né i suoi variegati interessi musicali, cercando di elaborare un approccio personale alla parola in musica, con la complicità di un fedele nucleo di musicisti, ovvero il chitarrista Alvise Forcellini, il bassista Salvatore Pinello ed il percussionista Niccolò Romanin. Con loro costituisce un gruppo denominato Gli Implacabili, con cui è solito presentare al pubblico le canzoni scritte negli ultimi anni. Canzoni che grazie all’incontro, casuale ma quasi naturale, con la nostra etichetta, veneziana come lui, e con il tecnico del suono e produttore Bruno Cimenti, di Primigenia, hanno costituito l’ossatura di questo suo esordio discografico, già maturo ed importante, che non può certo lasciare indifferenti.
Ci sono, all’interno del disco, una grande ambizione ed insieme un senso di gentile intimità con l’ascoltatore. L’ambizione di Bettin è stata quella di voler scrivere, arrangiare e produrre tutto in solitaria, anche se nulla sarebbe stato possibile senza la preziosa collaborazione e l’irrinunciabile consulenza di molti amici e colleghi musicisti. Ma a guidare il tutto è stata soprattutto l’ambizione di provare a trovare un proprio linguaggio, attraverso molti generi musicali, ma anche nonostante questi, senza preoccuparsi dell’omogeneità o della coerenza, e senza temere né la dispersione né il disorientamento. Molte delle canzoni sono nate dal testo, parole magari canticchiate sottovoce durante una passeggiata lungo la Fondamenta delle Zattere, seguendo la linea dei lampioni riflessi sul canale. Venezia scompare in queste storie come dietro le quinte di un teatro invisibile. O Venezia è forse soltanto un punto di osservazione, privilegiato ed un po’ distaccato, da cui ammirare, descrivere e criticare il mondo.

POTRAI ACQUISTARE IL DISCO DIRETTAMENTE NEL LOCALE; MA
SE NON SARAI PRESENTE AL CONCERTO, PUOI COMPERARLO NELLO
SHOP DEL NOSTRO SITO, ED APPROFITTARE DELLE SPECIALI OFFERTE
ABBINANDOLO AD ALTRI TITOLI DEI CATALOGHI GUTENBERG E CALIGOLA

Share this article

 

News&Events

novembre: 2017
L M M G V S D
« ott   dic »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930