MIRANO OLTRE 2016

martedì 12 luglio, ore 21:15

MARTA RAVIGLIA & TONY CATTANO
”Vocione”
Marta Raviglia (voce)
Tony Cattano (trombone)

Ingresso gratuito

MIRANO (VE), Calle Ghirardi
in caso di pioggia presso il Teatro di Villa Belvedere

Informazioni:
Libreria Mondadori Mirano, libreria@alfanui.it, tel. 041.4355707
Caligola, www.caligola.it, info@caligola.it, cell. 335.6101053 / 340.3829357
www.facebook.com/MiranoOltre

La chiusura di “Mirano Oltre 2016”, fissata per martedì 12 luglio, è stata affidata a “Vocione”, uno dei più imprevedibili e pirotecnici duetti della scena jazzistica italiana, formato dal trombonista siciliano Tony Cattano e dalla cantante romana Marta Raviglia, attivi entrambi a Livorno. Un “duo atipico” – com’è stato definito dai suoi stessi componenti – che non mancherà di sorprendere con un’originale rilettura di alcuni passi dell’Odissea di Omero, materiale che farà parte dell’ormai prossimo suo secondo disco. In questo caso davvero parole e musica diventeranno una cosa sola.
Due soli sono gli strumenti e molte invece le difficoltà nel confrontarsi con una formazione in cui il rigore esecutivo e la disciplina dovrebbero prendere il sopravvento in modo da sormontare gli ostacoli che si presentano e aggirare il pericolo. I protagonisti di questa avventura però, hanno sviluppato un certo gusto per tutto quello che è incerto e rischioso, e che conduce incontro all’ignoto. “Vocione” è dunque un duo spericolato, in cui la voce di Marta Raviglia ed il trombone di Tony Cattano si confrontano su un imprevedibile terreno di gioco. Ed è la musica, di volta in volta, a suggerire strategie.
Questa formazione testimonia come si possa costruire una musica tanto ricca di riferimenti e di contenuti semplicemente accostando voce e trombone. Il merito è di due musicisti non solo virtuosi dei rispettivi strumenti, ma di larghe vedute, provvisti di una cultura ad ampio raggio e di un atteggiamento rispettoso, ma disincantato, verso ogni tipo di repertorio. Un modo di intendere la musica, il loro, alquanto personale e sofisticato, che utilizza mezzi poveri ed essenziali, andando dritto al centro dell’oggetto sonoro. Nel repertorio del duo, alle composizioni di Tony e Marta si aggiungono brani presi in prestito dalla tradizione jazzistica e da quella brasiliana, blues e spirituals, ballate rinascimentali e arie barocche, ma molto altro ancora: il tutto condito sempre con molto disincanto ed ironia.
Il duo Raviglia–Cattano si è esibito un quasi tutti i più importanti festival e rassegne italiane, ed il suo primo (sin qui ancora unico) disco, è stato pubblicato dall’etichetta Monk Records, ottenendo confortanti recensioni, non solo in Italia, ed un’importante riconoscimento come il “Jazzit Award 2010”; il secondo disco è uscito invece da poco per l’etichetta Aut Records e s’intitola “Le Armi di Ares” (The Weapons of Ares), e sarà al centro del concerto miranese. È molto ricco e nutrito, a dispetto dell’età, il curriculum dei due musicisti; entrambi vantano un’infinità di collaborazioni prestigiose, anche con jazzisti di fama internazionale.

Share this article