ALESSIA OBINO CORDAS “Deep changes”
CALIGOLA 2211
Foto di copertina di © Mr D. Gorton (J C Coovert)
Artwork di © Giorgio Finamore

Alessia Obino CORdas: tradizione acCORdata al presente

“Deep changes” è già disponibile su iTunes, sulle principali piattaforme di scarico digitale, su Bandcamp e nello shop Caligola Records. La distribuzione è un’esclusiva I.R.D. Srl

Sono molteplici le corde di “Deep changes”, nuovo album del progetto CORdas guidato dalla cantante, compositrice e arrangiatrice Alessia Obino che, con Dimitri Sillato al violino, Giancarlo Bianchetti alla chitarra ed Enrico Terragnoli al banjo forma un quartetto di musicisti noti nel panorama jazzistico italiano.

Il disco che esce per l’etichetta veneta Caligola Records, è una sintesi dell’anima inclusiva di Obino. Proprio la peculiarità della formazione ne denota i caratteri e le direzioni: voci stralunate, violino, banjo, chitarre acustiche ed elettriche danno – infatti – una forte connotazione timbrica alla musica.

CORdas si muove nel territorio della tradizione, esplorandolo, facendolo proprio e a tutti gli effetti oltrepassandolo con un approccio personale: dal Dixieland ai classici di Hoagy Carmichael, sino ai brani di Charles Mingus, Kurt Weill e Duke Ellington, il quartetto tuttavia non disdegna incursioni nell’ambito delle composizioni originali.

Racconta Obino: «CORdas nasce nel 2011 dal mio incontro con Domenico Caliri ed Enrico Terragnoli. L’idea che ha sin da subito animato la mia ricerca è stata quella di ripercorrere sin da subito alcuni brani di autori che stavo approfondendo in quel periodo ma, nel corso degli anni, varie letture e approfondimenti mi hanno avviata verso un percorso a ritroso, che è partito dagli autori di sempre sino ad arrivare ai blues arcaici. Il ritorno alle origini mi ha permesso di individuare un filo conduttore che accomuna molte delle musiche da cui sono attratta, tracciando la “geografia” di un percorso che dagli Stati Uniti si dirige verso il Sud America, l’Africa e l’Asia.

Sempre in questo periodo di lunga gestazione, alcune esperienze mi hanno avvicinata alla musica Gnawa, in primis la collaborazione con Danilo Mineo e Reda Zine – ospiti del disco –, e in un secondo momento l’occasione di un viaggio in Marocco.

Nel 2013, con l’entrata di Dimitri Sillato, la formazione diviene un quartetto, le energie del gruppo si ridistribuiscono mentre permane la sonorità piuttosto acustica. Nel 2014, con il subentro di Giancarlo, entra in scena l’utilizzo dell’elettronica, che aggiorna e rende più visionario e straniante il suono del gruppo.

Come spesso accade nelle mie formazioni – in cui ognuno ha un ampio margine di libertà –, l’opportunità della registrazione in studio ha generato un’ulteriore svolta, trasformando CORdas in un contenitore di suggestioni che si muovono attraverso vari idiomi musicali e diverse identità sonore. Il tal senso, la musica mi si è palesata piano piano, disvelando un processo di maturazione che ho compreso essere insieme umano e musicale. Esperienze fatte all’interno di “contenitori altri” mi avevano già dato l’opportunità di approfondire un linguaggio più personale ma con CORdas l’opportunità si è trasformata in urgenza e gioco. Così si sono sovrapposte evocazioni di ascolti del passato e del presente che, rimescolandosi in varia maniera, mi hanno indicato il percorso futuro.

Considero questa un’esperienza fondamentale perché mi ha permesso di chiudere un processo creativo.»

La musica di questo progetto segue dunque una rotta non lineare, rimaneggiando e riproponendo differenti stili fatti di melodie cantabili, influenze diverse e citazioni del passato, di fatto ‘riacCORdandoli al presente’ in un “jazz di repertorio” che intreccia profondità nelle ricerche filologiche ed esigenze espressive individuali.

Il disco sarà presentato ufficialmente giovedì 19 maggio (ore 22.00)
Harissa Locanda di San Savino – San Savinio di Coriano, Rimini
Evento Facebook – organizzato da JAR-jazzaroundrimini

ALESSIA OBINO CORDAS  «Deep changes» Caligola 2211
Alessia Obino (vocals), Dimitri Sillato (violin, effects),
Giancarlo Bianchetti (guitar, effects), Enrico Terragnoli (banjo, podophone, effects).
Special guests : Reda Zine (vocals, guembrì), Danilo Mineo (percussion) on track n. 8.
1) The saga of Jenny (K.Weill); 2) Deep Henderson (F.Rose);
3) Deep night (C.Henderson, R.Vallée); 4) Sue’s changes (C.Mingus);
5) Hong Kong blues (H.Carmichael); 6) Lonely house (K.Weill);
7) Nightime (A.Obino, M.Ambassador); 8) Hard times killing floor blues (S.James).
Recorded by Andrea Scardovi at Duna Studio, Russi (Ravenna), in July 2015.

Contatti
Alessia Obino www.alessiaobino.it
Facebook: alessia-obino
“Deep Changes” su Bandcamphttps://alessiaobinocordas.bandcamp.com/releases

Per ricevere il cd
La scheda è disponibile sul sito di Caligola Records, sezione ‘Our Records’: http://www.caligola.it
Link iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/deep-changes/id1103268845
Exclusive distribution by I.R.D. Srl, http://www.ird.it
Caligola Records Shop: http://www.caligola.it/shop#!/ALESSIA-OBINO-CORDAS-«Deep-Changes»/p/25091374

Share this article

 

News&Events

maggio: 2016
L M M G V S D
« apr   giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031