CANDIANI GROOVE
a cura di Centro Culturale Candiani e circolo culturale Caligola

venerdì 11 marzo, ore 21.00
Danny Bronzini
Waiting for Something Special
Daniele Bronzini, voce, chitarra elettrica, chitarra acustica
Carlo Romagnoli, basso
Enrico Cecconi, batteria
Filippo Guerrieri, tastiere e cori

ingresso: intero 5 euro – ridotto speciale per i giovani fino ai 29 anni (posti limitati) 3 euro

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

Informazioni
Centro Culturale Candiani, tel. 041.2386126, candiani.comune.venezia.it
Profilo Facebook: facebook.com/Centro.Culturale.Candiani
Caligola, cell. 340.3829357 – 335.6101053, fax 041.962205, www.caligola.it – info@caligola.it
Facebook: facebook.com/pages/Caligola-Circolo-Culturale/198558337034

Prevendite
Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Centro Culturale Candiani 041.2386126
e online sui siti candiani.comune.venezia.it e www.biglietto.it.

La biglietteria è aperta con il seguente orario:
martedì e giovedì 10.00-12.00 e 16.00-18.00; mercoledì e venerdì 10.00-12.00; nei giorni dei concerti prima dello spettacolo

Classe 1995, chitarrista, cantante e compositore, Danny Bronzini è stato scelto da Lorenzo Jovanotti Cherubini per accompagnare la sua band per il tour estivo 2015 e riconfermato per i concerti invernali nei palasport del 2015 e 2016. Iniziato alla musica dal padre, anch’egli chitarrista, ha maturato nel giro di pochi ma intensi anni, una musicalità e un talento fuori dal comune. Sale sul palco già all’età di dodoci anni come chitarrista e cantante suonando in vari locali e partecipando ad alcuni prestigiosi festival come Pistoia Blues, Torrita Blues e Torre Alfina Blues, Musicastrada Festival, San Severino Blues Festival, MusicaW, aprendo i concerti di B.B. King, Texas Slim, Modena City Ramblers ed Ellade Bandini solo per citarne alcuni. A diciotto anni viene scoperto da Riccardo Onori, che lo introduce a Lorenzo Jovanotti Cherubini, il quale lo prende con se come chitarrista e corista per il tour estivo e successivamente per quello invernale. Contemporaneamente inizia a comporre e pubblica a maggio del 2015, un disco, Waiting for Something Special, costituito da originali cantato in inglese per la Musicastrada Records. La sua musica, poliedrica e varia, è difficile da catalogare: dal pop internazionale al rock esplosivo, passando per avvolgenti incursioni reggae, liriche intense il tutto legato da un inconfondibile vena soul della sua voce e del suo sound, assieme ad una maturità artistica che colpisce l’ascoltatore già al primo ascolto. Scrive di lui Fulvio Paloscia su La Repubblica: “La freschezza muove non solo la sua chitarra ma anche il pentagramma delle sue canzoni dove funk, soul, rock, pop e reggae si susseguono in un enciclopedia sfogliata anche da colleghi come Paolo Nutini, Ben Harper, Sean Costello ma che Danny consulta con una soave e solarissima leggerezza mediterranea. E con l’energia dei suoi anni… Da qualunque lato si ascolti il suo disco e si osservi questo ragazzo si ha la netta impressione di una scommessa vinta: trionfa il chitarrista, si, ma anche il compositore e il cantante”.

Share this article