Comune di Venezia, Direzione Attività Culturali e Turismo
Centro Culturale Candiani
Caligola Circolo Culturale

CANDIANI GROOVE
Maggio 2015

sabato 16 maggio, ore 21.00
BOUBACAR TRAORé TRIO
Boubacar Traoré, chitarra, voce
Babah Kone, calabash
Vincent Bucher, armonica
ingresso: intero 10 euro – ridotto* 7 euro

ACQUISTA QUI

*

Mestre (Ve), Centro Culturale Candiani
Piazzale Candiani 7
Auditorium quarto piano
Inizio concerti ore 21.00

Informazioni
Centro Culturale Candiani, tel. 041.2386126, candiani.comune.venezia.it
Profilo Facebook: facebook.com/Centro.Culturale.Candiani
Caligola, cell. 340.3829357 – 335.6101053, fax 041.962205, www.caligola.it – info@caligola.it
Facebook: facebook.com/pages/Caligola-Circolo-Culturale/198558337034

Prevendite
Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Centro Culturale Candiani 041.2386126
e online sui siti candiani.comune.venezia.it e www.biglietto.it. La biglietteria è aperta con il seguente orario: martedì-domenica 16.00/ 20.00 fino alle 22.00 in occasione di spettacoli. Giorno di chiusura: lunedì.

Riduzioni per possessori Candiani Card e Carta Cinemapiù, IMG Card, Associazione Caligola, studenti

Riduzioni per i possessori di JAZZIT card: info qui http://www.jazzit.it/jazzit-card-convenzioni.html

***

Più spesso conosciuto con il soprannome di “KarKar” (in lingua Bambara significa “colui che dribbla troppo”, soprannome affibbiatogli quando era una giovane star della locale scuola di calcio), all’età di 73 anni Boubacar Traoré è ancora il più autorevole pioniere della musica moderna maliana. Musicista autodidatta, ha cominciato a suonare le sue canzoni molto presto, sviluppando uno stile caratterizzato da una voce malinconica e da una tecnica chitarristica figlia tanto del blues americano quanto dei ritmi nativi khassonké della regione nord–ovest del Mali (Kayes). Boubacar Traoré è stato il soggetto del film «Je chanterai pour toi» di Jacques Sarasin (2001), e la sua storia viene raccontata anche nel libro «Mali Blues», di Lieve Joris. “KarKar” è infatti uno dei simboli del Mali, un musicista che ha scritto e cantato la colonna sonora della storia del suo paese.
Quando nel 1960 il Mali (anzi, allora Sudan francese e Senegal, come Federazione del Mali prima, ma già qualche mese dopo, a seguito della separazione del Senegal, soltanto Mali) dichiara la propria indipendenza dalla Francia, le radio si riempiono degli omaggi blues di “KarKar” alla liberazione del suo paese. Quasi nessuno della generazione cresciuta negli anni Sessanta non ha ballato almeno una volta successi come KarKar Madison o Kayes Ba, che esortavano il popolo a ricostruire il Paese. La fresca energia del periodo post–indipendenza è stata accompagnata in particolare dal suo indimenticabile hit Mali Twist. Tuttavia, nonostante Boubacar Traoré fosse una “superstar” nel suo paese –originale “mix” di Chuck Berry ed Elvis Presley  – le sue canzoni, che ebbero un successo soprattutto radiofonico e, mancando nel giovane Mali un vero e proprio mercato discografico, “KarKar” visse per oltre vent’anni soltanto del suo lavoro di sarto. Fu un suo ritorno a sorpresa in televisione, avvenuto alla fine degli anni Ottanta, a farlo riscoprire alle giovani generazioni, a sancire la riscoperta ed il tardivo, ma questa volta definitivo, successo internazionale, soprattutto in Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti.
Nel corso della sua lunga carriera Boubacar ha collaborato con l’elite dei musicisti maliani, da Toumani Diabateé a Keletigui Diabate, da Rokia Traoré all’ultimo, immenso Ali Farka Touré.  Il concerto del Candiani, unica tappa triveneta di un tour europeo, rappresenta dunque un’opportunità davvero unica per apprezzare dal vivo quella che non è esagerato definire una leggenda vivente della musica africana. Boubacar Traoré presenterà al pubblico nell’occasione il suo nuovo album, «Mbalimaou» (2014, Lusafrica), in una suggestiva dimensione rigorosamente acustica, alla testa di un trio completato da fedeli compagni di viaggio e musicisti straordinari che rispondono al nome di Vincent Bucher, armonica, e Babah Kone, calabash.

CANDIANI GROOVE prosegue con

mercoledì 20 maggio, ore 21.00
DOMENICO CALIRI
Camera Lirica
Mirco Rubegni, tromba
Christian Thoma, oboe
Carlo Nicita, flauto
Piero Bittolo Bon, Guido Bombardieri, Francesco Bigoni, Beppe Scardino, sassofoni;
Glauco Benedetti, tuba
Paquale Mirra, vibrafono
Alfonso Santimone, pianoforte
Francesco Guerri, cello
Federico Marchesano, contrabbasso
Federico Scettri, batteria
Domenico Caliri, chitarre, direzione, arrangiamenti
ingresso: intero 10 euro – ridotto* 7 euro – GaT 2,5 euro

ACQUISTA QUI

*

giovedì 28 maggio, ore 21.00
VIEUX FARKA TOURE
Vieux Farka Toure,chitarra, voce
Valery Assouan, basso
Tim Keiper, batteria, percussioni
ingresso: intero 10 euro – ridotto* 7 euro

Share this article