NICOLA DAL BO TRIO.ORG

Nicola Dal Bo (organo Hammond), Michele Manzo (chitarra elettrica), Massimo Chiarella (batteria)

 *

in collaborazione con il Comune di San Donà di Piave, Assessorato alla Cultura, nell’ambito della rassegna JAZZIN’ SAN DONA’  2012  (quarta edizione)

Giovedì 19 Aprile, inizio ore 21.00, ingresso libero e gratuito

SAN DONA’ DI PIAVE (VE), Centro Culturale Leonardo da Vinci, Auditorium

 *

Informazioni : Ufficio Cultura del Comune di San Donà, tel. 0421.590222, www.sandonadipiave.net; Caligola, via N.Sauro 1/B, Mestre, fax 041.962205, cell. 335.6428695 / 340.3829357, www.caligola.it

Inauguratasi sotto il segno del blues, con il trascinante concerto della Bella Blues Band, insieme alla straordinaria vocalist di colore Kay Foster Jackson, passata per il jazz raffinato e swingante del quartetto del pianista Marcello Tonolo, la rassegna “Jazzin’ San Donà”, giunta con questa alla quarta edizione, si chiude giovedì 19 aprile (ore 21.00, ingresso gratuito) con l’Hammond Trio del giovane tastierista Nicola Dal Bo, che proprio a San Donà di Piave è cresciuto e tutt’ora vive.

Che il jazz non abbia mai reciso lo stretto legame con il blues, lo dimostrano soprattutto gli anni ’50, periodo in cui gospel e rhythm ‘n’ blues si mescolano con il be–bop, e che vede l’affermazione di uno strumento sin lì poco usato, l’organo Hammond, in grado di conferire un tono bluesy al jazz del periodo, e che ha trovato in Jimmy Smith il massimo e forse ancora insuperato interprete. L’Hammond Trio (organo, chitarra e batteria) sembra esser ancor oggi una delle formazioni meglio in grado di valorizzare il suono caldo e lo swing avvolgente di questo strumento. Il gruppo di Nicola Dal Bo chiude la rassegna presentando un disco pubblicato lo scorso anno dalla nostra etichetta, “Trio.Org” (Caligola 2139), che ha dato quindi il nome alla formazione, completata da Michele Manzo, chitarra, e Massimo Chiarella, batteria. Si tratta dell’album del debutto per Dal Bo, qui impegnato all’organo Hammond, ma anche pregevole pianista, diplomatosi al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Il tastierista sandonatese ha quindi approfondito gli studi jazzistici con Bruno Cesselli e Paolo Birro.

Il repertorio del Trio.Org è costituito per lo più da brani originali del leader, in cui si può avvertire il rispetto per la tradizione jazzistica, ed una profonda conoscenza della stessa, in particolare di quella corrente stilistica sviluppatasi negli anni ’50, ma ancor oggi più che mai vitale, nota come hard–bop, genere in cui vengono valorizzati lo swing, il blues ma anche i ritmi latini. E’ un  trio omogeneo e affiatato quello guidato da Nicola Da Bo, che può contare sulle qualità strumentali di Michele Manzo, chitarrista che merita l’attenzione degli addetti ai lavori, e dell’esperto batterista padovano Massimo Chiarella, secondo a pochi in Italia per  fantasia e senso dello swing, accompagnatore sensibile e raffinato che qualsiasi solista vorrebbe avere al suo fianco.

L’anteprima I-Tunes dell’album di Trio.Org:

*Potete ascoltare il trio anche venerdì 13 presso l’Unisono Jazz Club di Feltre.

Share this article